Danilo Maccioni

cosa eravamo, cosa siamo, cosa saremo

Seleziona la lingua

Linguaggi disponibili: 3 Linguaggio corrente: Italiano

Testo di esempio per l'interfaccia di selezione della lingua. Scegli la tua linga fra le N presenti. Lingua attuale. La selezione della lingua riguarda le interfacce e non i contenuti. Per le traduzioni dei contenuti è necessario che siano stati predisposti dall'autore.

An custa villa, cantori salesi

An custa villa ‘j é dui amanti
so pare e mare sun nen cuntent
ùe lur auriu le maridarsi
sensa licensa dij so parent

E la bella alla finestra
l’ha scrit na littra ben sigilà
e poi la daila al serviture
ca la purteisa al so innamurà

Gentil galando pia sta littra
la dissigilla e poi la les
d’una murusa che mi l’avija
na monachella la volun fé

Gentil galando va ‘n scuderia
va ‘n scuderia dij so cavai
rimira j’uni riguarda j’autri
buta la sela al so pi car

O leute su caval mureto
ti ‘t sé ‘l pì bello e’l mé pì car
ti ‘t las da cure a pansa a tera
cumpagn ‘d la rundula traverso al mar

Gentil galando munta a cavallo
‘s buta a curi e sperunè
s’a lé rivà la giust an cultura
la bela intra ‘nt al munaster

O ferma lì madre badessa
na parulina ‘s pudria dì?
s’a l’ha spursuie la man sinistra
chiel l’ha butaje l’anel al dì

An custa villa j’é pà ‘nsun preive
j’é pà ‘nsun preive o religius
c’a ma spuseiso sta bela monaca
sensa licensa dij genitur

An custa villa j’é pà ‘nsun preive
j’é pà ‘nsun preive j’é pà ‘nsun frà
c’a ma spuseiso sta bela monaca
a la capela d’la cunsulà

Addio padre addio madre
addio a tutti i me parent
viauti cardije da feme monaca
sun fame spusa alegrament
viauti cardije da feme monaca
sun fame spusa alegrament.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: