Danilo Maccioni

cosa eravamo, cosa siamo, cosa saremo

Seleziona la lingua

Linguaggi disponibili: 3 Linguaggio corrente: Italiano

Testo di esempio per l'interfaccia di selezione della lingua. Scegli la tua linga fra le N presenti. Lingua attuale. La selezione della lingua riguarda le interfacce e non i contenuti. Per le traduzioni dei contenuti è necessario che siano stati predisposti dall'autore.

Il fior fiore di ramadan

Risalente alla cucina reale degli ottomani, il güllaç continua ad essere uno dei cibi essenziali sulle tavole durante il mese di Ramadan

Le tavole iftar allestite nei palazzi e nelle ville durante ramadan nel periodo ottomano erano leggendarie. Alla ricerca di un dolce leggero che fosse compatibile con il digiuno e l’iftar, i cuochi del tempo crearono il facilmente digeribile güllaç. Il cuoco di quinta generazione Nadir Güllü, della famiglia Güllü produttori di baklava dal 1800, ci rivela il segreto per la preparazione del güllaç perfetto. Innanzitutto per ottenere un güllaç delizioso c’è bisogno di ingredienti locali freschi, Nadir Güllü sottolinea che il latte deve essere freschissimo. C’è da riservare molta attenzione anche alla qualità degli ingredienti: la pasta filo per il güllaç deve essere semi trasparente, e deve avere uno spessore omogeneo. Se vi capiterà di visitare Istanbul durante ramadan, assicuratevi l’assaggio del güllaç a Güllüoğlu, Karaköy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: