La dësgrassia dna fija, cantori salesi

La dësgrassia dna fija
quant ch’a-j manca il suo papà
e i due fratelli sa völu mariela
contro la sua volontà.
e i due fratelli sa völu mariela
contro la sua volontà.

Dis me si cara sorela
dis me si ben volenté
che nella più bella città di Cesare
noi ti verremo a accumpagné
che nella più bella città di Cesare
noi ti verremo a accumpagné.

Le carrozze son preparate
i cavalli son pronti a partir
un bacio, un bacio alla cara mia i mamma
arrivederci in paradis
un bacio, un bacio alla cara mia i mamma
arrivederci in paradis.

Quand fu stait a metà strada
e la bella si volta ‘n daré
io voglio vedere ancora una volta
il bel castello del mio papà
io voglio vedere ancora una volta
il bel castello del mio papà.

E vojàutri pare e mare
ch’ l’eve fije da maridé
marideje, marideje ‘n dle vòstre tère
e ij furesté lasseje sté
marideje, marideje ‘n dle vòstre tère
e ij furesté lasseje sté.